1

La crisi dell’editoria cattolica racconta l’analfabetismo religioso di oggi

La crisi dell’editoria cattolica racconta l’analfabetismo religioso di oggi
di Massimo Faggioli
in “Domani” del 26 ottobre 2021

Giungono segnali inquietanti sulla vita intellettuale dei cattolici. In Europa e nel mondo occidentale,
negli ultimi anni molti giornali, riviste e case editrici cattoliche hanno chiuso, dopo avere alimentato
l’intelletto dei fedeli (e non solo) per generazioni, soprattutto durante il Concilio vaticano II e nei
primi decenni del periodo post Vaticano II. L’ultima, in ordine di tempo, è la notizia del fallimento e
della chiusura delle Edizioni Dehoniane Bologna in Italia, editore di migliaia di titoli e anche della
edizione italiana della Bible de Jerusalem, amata dai biblisti e dai cattolici italiani cresciuti alle
scuole della parola di Dio in anni ormai lontani, quelli del cardinale di Milano, Carlo Maria Mattini.
Per la cultura cattolica italiana è la fine di un’era, e il futuro appare molto problematico…

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica il documento [101.97 KB]